Gogo migrera verso aws

Il provider WiFi di volo Gogo sta estinguendo i suoi data center e sta migrando la sua infrastruttura su Amazon Web Services. Gogo ha affermato che la migrazione totale del cloud consentirà all’azienda di scalare tutti gli aspetti della propria attività, dal numero di compagnie aeree che può supportare alla velocità con cui può elaborare i dati di flusso per le compagnie aeree.

La maggior parte della migrazione dell’infrastruttura di Gogo è già stata completata, ha dichiarato la società, con tutti i database business-critical, inclusi pagamenti, ordini, gestione degli utenti e servizi di back-end, passando dai database Oracle ad Amazon Aurora. Gogo ha detto che il suo ultimo data center è stato chiuso due settimane fa e che sta già utilizzando una serie di servizi AWS, tra cui analisi, serverless, database e archiviazione.

“La nostra storia di AWS è strettamente allineata alla nostra traiettoria aziendale”, ha dichiarato Ravi Balwada, SVP dello sviluppo software di Gogo. “Abbiamo consumato prodotti AWS per le offerte commerciali per tre anni. Negli ultimi 12 mesi abbiamo accelerato la migrazione a AWS, il motivo e i tempi sono in una fase di blocco su come gli affari stanno crescendo”.

Oltre a fornire intrattenimento in volo e servizi WiFi ai passeggeri, Gogo raccoglie anche informazioni sui passeggeri che utilizzano i suoi servizi, applica analisi ai dati e sforna approfondimenti che aiutano le compagnie aeree a migliorare le esperienze. Ma poiché la connettività in volo migliora – in gran parte grazie alla tecnologia 2Ku di Gogo, che ha raggiunto velocità di antenna di 70 Mbps – Gogo ha detto che le compagnie aeree sono sempre più desiderose di sfruttare quella connettività per gestire i sistemi ancillari sugli aerei e rafforzare le operazioni di sicurezza e manutenzione.

“Forniamo un collegamento nella catena che consente di trasmettere un volume più ricco e AWS ci consente di avere un punto di atterraggio sicuro per tali dati, per eseguire l’elaborazione dei margini e disporre di sistemi in grado di gestire la volatilità delle nostre esigenze e trarne vantaggio di tecnologia senza server “, ha detto Balwada.

Per quanto riguarda la sicurezza, Balwada ha detto che Gogo sta anche utilizzando la migrazione come un modo per migliorare la sicurezza e comprendere i comportamenti dei consumatori.

“Siamo rigorosi nell’assicurare che solo dispositivi autorizzati e riconosciuti possano connettersi a Internet”, ha affermato. “Per fare ciò abbiamo creato controlli e ci hanno richiesto di migliorare la nostra piattaforma di analisi della sicurezza, non solo per i sistemi di terra ma anche per quelli sull’aeromobile”.

Guardando al futuro, Gogo spera di sfruttare la migrazione AWS per elaborare i flussi di dati in tempo quasi reale: un’impresa che si aspetta aprirà nuove opportunità di business e di crescita man mano che la connettività continuerà a migliorare.

“Siamo fortemente concentrati sui dati e siamo in grado di elaborare i flussi di informazioni provenienti da un aeromobile e di avere quelli disponibili per la prima volta per le imprese sul terreno”, ha detto Balwada.